Archive

Posts Tagged ‘Iphone’

Come riparare il display di un iPhone 4

November 22nd, 2016 No comments

anbl6ivzdvccpqg1

Se hai un vecchio iPhone4 con uno schermo rotto e lo vuoi recuperare con poco più di 20€ puoi comprati il display su Amazon (Black Apple iPhone 4 LCD Display & Full Set Touch Screen Digitizer LCD with Mounting Frame Replacement Model A1332) e seguire questa guida:

iPhone 4 Display Assembly Replacement

La guida è in inglese ma è molto chiara e ben dettagliata. Armatevi di pazienza e buon lavoro!

Categories: Articolo Tecnico Tags:

Come riparare il tasto home dell’iPhone

January 13th, 2014 No comments

Schermata 01-2456671 alle 16.09.29

Se il tasto home del vostro iPhone fa i  capricci non disperate: solo una piccola parte dei tasti home degli iPhone 4/4s non funzionano per motivi legati all’hardware.

Provate a seguire queste due semplici soluzioni:

1 – Calibrazione

  • Aprire un’applicazione nativa (Telefono, Orologio, Contatti…)
  • Tenere premuto il tasto di spegnimento fino a quando non compare la scritta “Spegni”.
  • Non appena compare tale scritta, lasciare il tasto di spegnimento e tienere premuto il tasto Home. Dopo circa 6-8 secondi l’applicazione aperta si chiuderà

A questo punto la calibrazione è stata effettuata e ora il tasto Home dovrebbe funzionare meglio.

2 – Pulizia

Molto probabilmente la casua del malfunzionamento è dovuta alla sporcizia (polvere e altra robaccia). Spesso basta una bella soffiata energetica ma meglio ancora sarebbe utilizzare un prodotto specifico. Sto parlando dell’alcool isopropilico a spray (econimico facilmemte rimediabile dal ferramenta). E’ sufficiente spruzzare l’alcool nell’ingresso dock e sul tasto Home (premete continuamente il tasto home per far filtrare il liquido all’interno) facendo attenzione a non sporcare il display.

 

Ultima spiaggia

Se nemmeno così risolvete il problema e non volete spendere soldi per farlo cambiare potete abilitare il tasto Home via software in questo modo: andate su Impostazioni > Generali > Accessibilità > AssistiveTouch e abilitate l’apposita funzione. Fatto questo  apparirà  sullo schermo la versione virtuale del tasto Home

Categories: Articolo per tutti, Software Tags: ,

Come modificare un foglio Excel su iPhone o iPad

October 17th, 2013 No comments

Ci sono diversi modi per lavorare su un foglio Excel su i dispositivi della Apple…La prima soluzione che mi viene in mente è quella di utilizzare  Google Drive, l’applicazione (gratuita) ufficiale di Google che consente di lavorare sui file (documenti di testo, presentazioni e fogli di calcolo) creati della suite di MS Office (e simili). Come ogni “prodotto” Google per funzionare ha bisogno di un accont Gmail.

Google Drive funziona online ma puoi attivare la funzione di accesso offline per i documenti che ritieni di dover utilizzare anche in assenza di una connessione Internet.

Altra applicazione gratuita che permette di elaborare file Word, Excel, Powerpoint è Quickoffice, anche questa profondamente integrata con Google Drive (sopratutto da quando nel 2012 Google  l’ha acquistata 😉 ). L’ultima versione permette di gestire archivi ZIP e visualizzare i grafici nei documenti Excel e Powerpoint…Insomma uno strumento ottimo per gestire i nostri documenti…

E pensare a quando 15 anni fa, per installare Microsoft Word sul PC, ci volevano 19 floppy da 3,5 pollici!

Mobile VoIP: Skype, Viber e Tango

March 31st, 2011 No comments

L’utilizzo degli smart phone è sempre più ampio e nella maggior parte dei casi all’acquisto di uno di questi telefoni si associa un pacchetto di traffico dati su rete 3G. Va da se quindi il fatto che si possono utilizzare questi due elementi per fare chiamate VoIP “gratis” tra smartphone. I client VoIP più usato e conosciuto è sicuramente Skype ma da qualche mese stanno prendendo piede anche Tango e soprattutto Viber.

Skype è stato il primo client VoIP a diffondersi a livello mondiale e a differenza degli altri due appena citati gira anche su PC (Windows, Linux e Mac). Per poterlo utilizzare una volta installato sul nostro dispositivo mobile dobbiamo creare un account e per poter contattare i nostri amici è necessario conoscere il loro username o cercarli nel database si skype (questo presuppone che i nostri amici usino il loro vero nome). Per poter essere contattai dobbiamo necessariamente lanciare l’applicazione e lasciarla in background. Viber e Tango invece sono client molto più giovani. Entrambe utlilzzando come identificativo dell’account il nostro numero di cellulare e questo oltre a velocizzare la configurazione fa si che la nostra rubrica e l’elenco dei contatti Viber (o Tango) coincidono. Altra differenza importante è che  Viber e Tango sono sempre in funzione: per essere contattati quindi non è necessario che siano in funzione .Di seguito un riassunto delle caratteristiche di questi tre programmi:

– SISTEMI OPERATIVI SUPPORATATI: Windows, Linux, Mac OS X, iOS (iPhone/iPad), Android, Symbian

– VIDEOCHIAMATA: Si

– CONNETTIVITA’ PSTN (LINEA TELEFONICA TRADIZIONALE): Si

– MESSAGGISTICA: Si

– SISTEMI OPERATIVI SUPPORATATI: iOS (iPhone/iPad), Android (prossimanmete)

– VIDEOCHIAMATA: No

– CONNETTIVITA’ PSTN (LINEA TELEFONICA TRADIZIONALE): No

– MESSAGGISTICA: Si

– SISTEMI OPERATIVI SUPPORATATI: iOS (iPhone/iPad), Android

– VIDEOCHIAMATA: Si

– CONNETTIVITA’ PSTN (LINEA TELEFONICA TRADIZIONALE): No

– MESSAGGISTICA: No

Quale usare? Direi tutti e tre anche se per qunato mi riguara uso moltissimo Viber che si sta diffondendo sempre di più

Jailbreak untethered per iPhone con firmware 4.2.1

February 5th, 2011 No comments

Dopo tanti annunci finalmente è uscito il jailbreak per il firmware 4.2.1. Di seguito la guida per Windows utilizzabile esclusivamente per dispositivi italiani.

Innanzitutto è necessario scaricare Greenpois0n Windows RC5_b2 e avere il prorpio dispositivo aggiornato all’iOS 4.2.1.

Di seguito il procedimento da seguire:

Collegate l’iPhone al computer. Avviate Greenpois0n e cliccate il tasto Prepare to Jailbreak (DFU). A questo punto verranno illustrate le istruzioni per mettere il dispositivo in DFU. In particolare si dovrà:

  • Cliccare contemporanemante il tasto Home e quello di Accensione per 10 secondi precisi
  • Rilasciate il tasto di accensione e continuate a cliccare Home fino alla fine del processo.

Una volta entrati nella modalitò DFU, il programma eseguirà il Jailbreak. Al termine, vi ritroverete con una nuova applicazione sulla SpringBoard, chiamata Loader che dovrete eseguire per installare Cydia

iPhone 4 sotto l’albero di Natale

December 25th, 2010 No comments

Finalmente hai scartato i tuoi regali e inaspettatamente (?) – alla faccia della crisi –  hai visto che ti hanno regalato (o te lo sei regalato da solo 😉 )  un bellissimo iPhone…E’ la prima volta che lo vedi e non sai bene come si usa ed è per questo che ho fatto questa guida che spero possa essere utile a qualcuno…

Attivazione iPhone:

A differenza di tutti gli altri telefoni l’iPhone non può essere utilizzato la prima volta che si accende ma necessita l’attivazione tramite iTunes. Di seguito i passi da seguire:

  • Prendere l’Iphone e il cavo di connessione USB.
  • Inserite una microSIM di qualsiasi operatore visto che to l’iPhone venduto in Italia non  è sim-loked. (Se non avete una MicroSIM avete due possibilità: o andate ne negozio del vostro operatore e ve la fate cambiare, oppure provate con il “fai da te” stampandovi questo file: da Sim a microSIM)
  • Collegare l’iPhone ad iTunes tramite il cavo USB, eseguire le operazioni che vengono richieste e attendere il termine della procedura.

L’iPhone ora è attivo ed  è pronto all’uso! E allora cominciamo ad usarlo e ad installarci le applicazioni che preferiamo…Pre fare questo dobbiamo creare un account sempre su iTunes.

Account iTunes

Creando l’account su iTunes sarà possibile scaricare o dal PC o direttamente dall’iPhone tutte le applicazioni presenti nell’App Store. Se si vogliono poter acquistare applicazioni a pagamento si dovrà associare una carta di credito. Per chi invece sa già che scaricherà solo applicazioni gratuite o non ha una carta di credito c’è un sistema che ti permette di ottenere l’account senza inserire alcun metodo di pagamento. Vediamo come procedere: Read more…

Categories: Articolo per tutti Tags:

ZumoCast: ascolta e visualizza sul tuo iDevice i file del tuo PC

November 25th, 2010 No comments

Zumocast è  un’ottima applicazione per chi vuole avere sempre accesso ai propri video o file audio presenti sul computer (Mac o Windows), senza doverli necessariamente trasportare su iPhone/iPad. Questo software trasforma il tuo PC in un vero e proprio server che invia in streaming contenuti multimediali verso altri PC o dispositivi mobili. Dopo essersi registrati e aver scaricato il programma, tutto ciò che si deve fare è selezionare sul proprio PC la cartella ( o le cartelle) contenente i file multimediali (musica, film etc.) Read more…

Come verificare la garanzia Apple dell’iPhone

November 24th, 2010 No comments

E’ possibile verificare in maniera molto semplice la garanzia del nostro iPhone (o in generale qualsiasi prodotto Apple come Mac Book, iMac, iPod, iPad etc) collegandosi alla pagina https://selfsolve.apple.com/GetWarranty.do e inserendo il numero seriale.

La garanzia Apple dura un anno però la stessa Apple in questo documetno specifica che “…LA PRESENTE GARANZIA CONFERISCE AL CONSUMATORE SPECIFICI DIRITTI, OLTRE A QUELLI EVENTUALMENTE ATTRIBUITIGLI DALLE LEGGI DEL PROPRIO PAESE, STATO O PROVINCIA…” e quindi visto che in Europa e in Italia la garanzia è di 2 anni per legge Apple non può rifiutarsi di coprire anche il secondo anno. Di seguito la documentazione ufficiale da portare all’Apple Store o dal negoziante da cui avete acquistato il vostro prodotto:

Direttiva europea 99/44/CE
http://europa.eu/legislation_summari…/l32022_it.htm

Legge italiana che ribadisce la valenza della direttiva europea
http://gazzette.comune.jesi.an.it/2002/57/8.htm

Categories: Articolo per tutti, Notizie Tags: ,

Bug di Skype su iPhone [Aggiornamento]

November 10th, 2010 No comments

Nitesh Dhanjani ha mostrato su un suo articolo come semplicemente visitando un sito web si può avviare una chiamata skype senza chiederene conferma.
In aprticolare Dhanjani discute le preoccupazioni di sicurzza relative a come uno schema URI viene invocato sull’ iOS dell’iPhone.

Un URI si compone di più parti: uno schema che fornisce informazioni sul protocollo usato (ad esempio, http:, ftp:, mailto:) ed una serie di dati, aggiunti in successione, che dipendono dallo specifico schema.
Sintassi e semantica di queste ultime informazioni sono determinate dalle specifiche dello schema che viene impiegato. Gli schemi degli URI mantenuti dallo IANA sono consultabili facendo riferimento a questa pagina. Alcuni software possono utilizzare e registrare sul sistema altri protocolli utilizzando un proprio schema URI, come ad esempio Skype.

Poniamo il caso, quindi, in cui un utente abbia un iPhone con Skype installato e impostato in modo tale che ci sia il login automatico (o meglio ancora che sia in esecuzione in background). Navigando con Safari su un sito in cui è presente un codice tipo questo:
Read more…

Hacking rete wireless di Alice e Fastweb

November 9th, 2010 1 comment

IMPORTANTE: Ricordo che l’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico è un reato perseguibile a termine di legge (art. 615-ter c.p.). Inoltre  la detenzione e la diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici è un reato penale perseguibile secondo la legge 615-quater c.p.

Pertanto l’utilizzo di quanto esposto è da riferirsi a un test di sicurezza sulla propria rete o su una rete la quale il proprietario abbia espressamente dato il libero consenso al fine di giudicarne la sicurezza e porre rimedio ad eventuali vulnerabilità.

Non mi ritengo responsabile di eventuali violazioni derivanti da un uso proprio o improprio delle tecniche esposte in questo articolo aventi uno scopo prettamente informativo e didattico.

Un gruppo di ragazzi (wifiresearchers) ha scoperto gli algoritmi che permettono di calcolare la password della rete wireless fornita con l’adsl di  Fastweb o Alice (Telecom). In particolare è possibile recuperare una chiave WPA dell’operatore FastWeb esclusivamente con Access Point Pirelli e degli Acces Point Alice con Firmware AGPF.

Nel caso di Fastweb la password si calcola conoscedo solo l’SSID mentre per Alice oltre all’SSID serve anche il seriale del router. Read more…